RaspberryPi
Trucchi per migliorare le prestazioni e il consumo energetico su Raspberry Pi

Trucchi per migliorare le prestazioni e il consumo energetico su Raspberry Pi

Raspberry Pi è un single board straordinario, utile per diversi progetti domestici ed educativi. Anche se ha un sistema operativo eccellente con Raspbian, ci sono alcuni trick per ottenere il meglio dalla tuo Raspberry Pi, specialmente se si prevede di usarlo come server.

Di seguito elencherò una serie di trucchi per migliorare le prestazioni di Raspberry PI e ridurre il consumo di energia.

Questi trucchi non prevedono l’overclock (sia CPU che RAM) perché questo potrebbe causare danni all’hardware del nostro Raspberry Pi.

1 – Alimentare con la giusta potenza

Anche se per alimentare un Raspberry Pi può bastare un comune alimentatore per smartphone, è fondamentale controllare la potenza. Alcuni caricabatterie possono fornire solo Ampere bassi, quindi questi alimentatori potrebbero sembrare correttamente funzionanti ma in realtà possono compromettere fortemente le prestazioni.
Di seguito, ciò che è riportato nei documenti ufficiali di Raspberry Pi:

“The Raspberry Pi 3 is powered by a +5.1V micro USB supply. Exactly how much current (mA) the Raspberry Pi requires is dependent on what you connect to it. We have found that purchasing a 2.5A power supply from a reputable retailer will provide you with ample power to run your Raspberry Pi. You can purchase the official Raspberry Pi Power Supply from our website, and you can learn more about the differing power requirements of the various models of the Raspberry Pi on our FAQ page.

Typically, the model B uses between 700-1000mA depending on what peripherals are connected; the model A can use as little as 500mA with no peripherals attached. The maximum power the Raspberry Pi can use is 1 Amp. If you need to connect a USB device that will take the power requirements above 1 Amp, then you must connect it to an externally-powered USB hub.

The power requirements of the Raspberry Pi increase as you make use of the various interfaces on the Raspberry Pi. The GPIO pins can draw 50mA safely, distributed across all the pins; an individual GPIO pin can only safely draw 16mA. The HDMI port uses 50mA, the camera module requires 250mA, and keyboards and mice can take as little as 100mA or over 1000mA! Check the power rating of the devices you plan to connect to the Pi and purchase a power supply accordingly.”

Quindi, fai attenzione ad utilizzare un alimentatore corretto, soprattutto se eseguirai servizi che consumano energia.

2 – Installazione di ZRAM

zram, precedentemente chiamato compcache, è un modulo utile per creare blocchi compressi della RAM, su disco.

RPI ZRAM di novaspirit migliora questa funzionalità rilevando automaticamente il numero di core della CPU da allocare al calcolo ZRAM, disabilitando lo swap esistente e abilitando lo swap ZRAM.

Puoi trovare maggiori informazioni nella pagina GitHub del progetto ZRAM. Di seguito le istruzioni per installare RPI_ZRAM:

cd /usr/bin/
sudo wget -O /usr/bin/zram.sh https://raw.githubusercontent.com/novaspirit/rpi_zram/master/zram.sh
sudo chmod +x /usr/bin/zram.sh

Ora dobbiamo far si che questo script venga caricato ad ogni avvio, per cui editiamo il file /etc/rc.local

sudo nano /etc/rc.local

ed aggiungiamo la seguente riga prima di exit 0

/usr/bin/zram.sh &

3 – Ridurre la GPU RAM

Raspberry Pi condivide la RAM con la sua scheda grafica. Quindi, se prevedi di utilizzare il tuo Raspberry come server, probabilmente preferisci assegnare la quantità di RAM più bassa alla GPU. Di seguito le istruzioni per gestirlo:

Avvia raspi-config da terminale:

sudo raspi-config

Vai in Advanced Options -> Memory Split ed impostala al minimo valore (16).

4 – Disabilitare l’ HDMI

Lasciare acceso il circuito che gestisce la porta HDMI in unRaspberry Pi che possiamo gestire tramite connessione SSH (quindi, senza display e / o tastiere) è uno spreco di energia. La documentazione su Raspberry Pi indica che tale sezione di circuiti possono consumare fino a 25mA.

Come abbiamo detto prima, la gestione dell’alimentazione può essere cruciale per le nostre schede. Quindi puoi disattivarlo con un semplice comando:

/usr/bin/tvservice -o

Se vuoi che questo sia applicato ad ogni avvio, aggiungi questo comando alla fine del file /etc/rc.local (prima della riga “exit 0”).

5 – Utilizzare una scheda MicroSD veloce

Le schede SD per Raspberry PI sono simili ai dischi rigidi per personal computer. Le schede SD differiscono l’una dall’altra per la velocità di lettura / scrittura. Una scheda SD più veloce significa qualcosa di simile quando si cambia il disco rigido del PC con un SDD: è simile ad un salto di generazione.

Scegli almeno schede micro SD di classe 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: