iPhone
Come effettuare una ricerca tramite immagine su Google da iPhone

Come effettuare una ricerca tramite immagine su Google da iPhone

Vuoi eseguire una ricerca di immagini inversa con Google da iPhone utilizzando Safari o Chrome? Se hai mai desiderato ottenere informazioni su un’immagine o verificarne l’autenticità su Internet, possiamo ottenerlo tramite questo work around.

Questo eccellente strumento è disponibile ormai da anni ed è ampiamente utilizzato su browser desktop come Chrome, Safari e Firefox. Visitando Google Immagini, chiunque può eseguire una ricerca tramite immagine dal proprio computer o tablet in pochi secondi.

Tuttavia, smartphone come l’iPhone non dispongono di browser Web di classe desktop e sono invece dotati di un browser mobile ottimizzato per schermi più piccoli. Pertanto, la ricerca tramite immagini su iPhone potrebbe richiedere alcuni passaggi aggiuntivi.

Quindi ti stai chiedendo come effettuare una ricerca tramite immagini sul tuo iPhone? In tal caso, sei nel posto giusto, perché in questo articolo spiegherò esattamente come potresti effettuare una ricerca tramite immagini su un iPhone usando due metodi diversi. Diamo un’occhiata al processo.

Come effettuare una ricerca tramite immagine su iPhone utilizzando Safari

Inizieremo prima con Safari, poiché è preinstallato su iOS e iPadOS ed è praticamente il browser web di riferimento per quasi tutti gli utenti di iPhone e iPad. A differenza di un browser desktop, Safari non ha l’opzione che ti consente di cercare immagini nella barra di ricerca di Google, ma c’è una soluzione alternativa.

Apri il browser “Safari” dalla schermata home del tuo iPhone ed andiamo sul sito images.google.com.

Come puoi vedere nello screenshot qui sotto, nella barra di ricerca manca l’icona della fotocamera che si trova sui browser desktop che consente di effettuare una ricerca tramite immagini. Qui, tocca l’icona “aA” situata sulla sinistra della barra degli indirizzi, come mostrato nello screenshot qui sotto.

Ora, apparirà un menu a comparsa in cui sarai in grado di regolare le impostazioni del sito Web, passare alla modalità lettore e altro ancora. Tocchiamo la voce “Richiedi sito Web desktop” per ricaricare il sito in versione desktop.

Ora sei nella versione desktop di Google Immagini, noterai che ora l’opzione che ti consente di effettuare una ricerca tramite immagini è nella barra di ricerca. Tocca l’icona “fotocamera” situata sul lato destro della barra di ricerca.

Ora avrai la possibilità di cercare incollando l’URL dell’immagine o potresti semplicemente caricare / catturare un’immagine dal tuo iPhone. Per effettuare una ricerca tramite immagine memorizzata sul tuo iPhone, tocca “Scegli file” e quindi seleziona “Libreria foto” per passare attraverso “Rullino fotografico” e altri album per trovare l’immagine che desideri caricare.

Google inizierà automaticamente la ricerca una volta che la foto è stata caricata e come puoi vedere qui, ha recuperato i risultati relativi all’immagine che è stata caricata.

In questa maniera è possibile effettuare una ricerca tramite immagini da Google su Safari per iPhone.

Ma per quanto riguarda alcuni degli altri browser Web comuni che potresti utilizzare su iPhone? Successivamente, tratteremo utilizzando la ricerca di immagini inversa su Chrome per iPhone mobile.

Come effettuare una ricerca tramite immagini su iPhone utilizzando Google Chrome

Safari potrebbe essere il browser predefinito su iOS, ma la popolarità di Google Chrome sull’App Store di Apple non può essere trascurata. È senza dubbio il browser Web di terze parti più popolare per iPhone. Puoi richiedere il sito desktop su Chrome per effettuare una ricerca tramite immagini, proprio come hai fatto in Safari, ma in più, Chrome offre qualcosa che Safari non ha e lo vedremo.

Apri il browser Web “Chrome” dalla schermata principale del tuo iPhone.

Visita qualsiasi pagina Web e apri un’immagine che desideri ricercare. Non deve essere davvero Google.

Tieni premuta l’immagine finché non viene visualizzato un menu nella parte inferiore dello schermo. Qui vedrai un’opzione che ti consente di invertire l’immagine direttamente senza dover salvare e ricaricare l’immagine o copiare l’URL dell’immagine. Tocca “Cerca in Google questa immagine” per avviare la ricerca inversa.

Come puoi vedere nello screenshot qui sotto, Google non ti reindirizza alla versione desktop della sua pagina web durante la visualizzazione dei risultati della ricerca, a differenza di Safari.
Tocca “Altre dimensioni” se vuoi trovare varianti di risoluzione più elevate dell’immagine che hai appena cercato.

Questo è tutto ciò che c’è da fare con Chrome su iOS, il che semplifica l’effettuare una ricerca tramite immagini. Fondamentalmente è altrettanto semplice eseguire una ricerca tramite immagini su Chrome per browser desktop, sia su Mac, Windows, Linux o ChromeBook.

Gli utenti desiderano utilizzare la funzionalità di ricerca tramite immagini sul sito mobile per images.google.com da un po ‘di tempo, quindi sorprende un po’ il vedere che la funzione non è ancora implementata direttamente per tutti i browser web.

In realtà esistono molti altri motori di ricerca dedicati alla ricerca tramite immagini come Tineye, Yandex, ecc. Potresti anche utilizzare app di ricerca tramite immagini di terze parti disponibili su App Store come ad esempio Reversee, Veracity. Ovviamente qui stiamo trattando la ricerca tramite immagini di Google, ma solamente perché questo è il motore di ricerca che ottiene il maggior numero di risultati rispetto a qualsiasi altro motore di ricerca, ed è utilizzato da quasi tutti coloro che accedono a Internet, quindi molti sostengono che sia il più pertinente e forse anche il migliore.

La ricerca tramite immagini ha reso più facile ottenere la fonte di un’immagine o ottenere maggiori informazioni su un oggetto di cui non hanno idea. Alcune persone lo usano persino per trovare un immagine a risoluzione più elevata della stessa o per rintracciare se un’immagine è legittima, ed è uno strumento comunemente usato per rintracciare e confermare la veridicità di meme, immagini virali e notizie false. Grazie a questa funzionalità, è diventato sempre più difficile per le persone presentarsi come qualcun altro online e cavarsela, poiché gli utenti cauti tendono a verificare l’autenticità delle immagini utilizzando questo metodo di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: